Aperte le iscrizioni al corso di formazione gratuito per addetto al ricevimento a Livorno

Corso di 900 ore per addetto al ricevimento e ai servizi di accoglienza per 12 partecipanti, presso la Scuola Italiana Turismo

Itinera Formazione, ente di formazione professionale situato a Livorno con sede accreditata dalla Regione Toscana, apre le iscrizioni ad un nuovo corso di formazione gratuito con stage rivolto ad addetto al ricevimento e ai servizi di accoglienza, acquisizione di prenotazioni, gestione reclami e espletamento delle attività di segreteria amministrativa.

Corso gratuito addetto al ricevimento

Il corso di formazione mira all’inserimento lavorativo dei candidati presso le strutture turistico-ricettive, come dipendenti o per avviare un percorso di carriera come direttori, e prevede anche un periodo di stage.

Il percorso di formazione si svolgerà presso la sede della Scuola Italiana Turismo, situata in Via Solferino n.30 a Livorno, e avrà una durata totale di 900 ore suddivise in: 450 ore in aula, 420 ore di stage e 30 ore di accompagnamento.

Selezioni

Per il corso sono previsti 12 partecipanti, ma nel caso si presentano più candidature, sarà svolta una selezione in base a test psico-attitudinale, logico-matematici, cultura generale, al colloquio individuale e alla valutazione del Curriculum Vitae.

La selezione verrà svolto il 4 novembre 2016, invece la graduatoria verrà pubblicata il 7 novembre 2016 presso la Scuola Italiana Turismo.

Certificazioni

Dopo l’esame finale con esito positivo, i partecipanti riceveranno un attestato di qualifica professionale per addetto al servizio di accoglienza, all’acquisizione di prenotazioni, alla gestione dei reclami, all’espletamento delle attività di segreteria amministrativa.

Nel caso l’esame viene superato parzialmente (se acquisite solo alcune delle competenze) verrà rilasciato un certificato di competenze relativo a quelle verificate. Invece per chi non supera l’esame o ha interrotto il corso, sarà rilasciata una dichiarazione degli apprendimenti.

Requisiti

È possibile prendere parte al corso per Addetto al ricevimento, se si possiede i seguenti requisiti richiesti:

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 29 anni
  • Essere iscritti al programma Garanzia Giovani Regione Toscana
  • Essere residenti in Italia
  • Non frequentare corsi di studi o di formazione
  • Non avere in essere nessun contratto di lavoro
  • Aver effettuato il primo colloquio presso il Centro per l’Impiego di zona e aver sottoscritto il Patto di Attivazione con lo stesso Centro
  • Avere una buona conoscenza informatica di base
  • Avere un buon livello di cultura generale
  • Avere una buona conoscenza della lingua inglese

Domanda di partecipazione

Coloro che desiderano partecipare al corso di formazione gratuito per addetto al ricevimento e ai servizi di accoglienza, devono compilare e consegnare la domanda di partecipazione entro il 28 ottobre 2016, presso la Scuola Italiana Turismo Srl – Via Solferino n.30 – 57122 – Livorno oppure presso Itinera Formazione – Via Borra n.35 – 57100 – Livorno, in una delle seguenti modalità:

  • a mano
  • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento

Inoltre, bisognerà allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • copia del documento di identità
  • patto di attivazione con il Centro per l’impiego dell’area provinciale prescelta e il possesso dei requisiti d’ingresso previsti dalla DGR 532/09 e smi
  • scheda anagrafica rilasciata dal CPI e/o autocertificazione attestante l’assenza di contratto di lavoro e la non frequenza di un regolare corso di studi o corso di formazione
  • copia del titolo di studio o autocertificazione
  • CV in formato europeo
  • dichiarazione di valore ed efficacia del titolo di studio e del permesso di soggiorno per i cittadini non comunitari

Per conoscere tutti i dettagli relativi al corso formativo e scaricare la domanda e il bando, è possibile farlo tramite la PAGINA DEDICATA sul sito di Itinera Formazione.

Visita la sezione Formazione del nostro sito per conoscere altri corsi di formazione disponibili.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento