Concorso pubblico: assunzioni per Manutentori e Addetti in AMGA Sport

Assunzioni con contratti part-time a tempo indeterminato presso le piscine di Legnano e Parabiago

AMGA Sport, società del Gruppo AMGA Legnano SpA a cui è affidata la gestione diretta delle piscine comunali di Legnano e Parabiago, ha indetto due concorsi pubblici con lo scopo di assumere 2 Manutentori di Impianti Tecnologici e 8 Addetti agli Ingressi, con contratti di lavoro part-time a tempo indeterminato.

Concorsi Manutentori Addetti AMGA Sport

Figure ricercate

Nel dettaglio le figure ricercate dall’azienda sono le seguenti:

  • 2 Manutentori di Impianti Tecnologici (con impegno settimanale di max 25 ore) – contratto livello 5°CCNL Impianti Sportivi e Palestre
  • 8 Addetti agli Ingressi delle piscine (con impegno settimanale di max 32 ore) – contratto livello 6° CCNL Impianti Sportivi e Palestre (6 addetti a rotazione su turni e 2 non a rotazione)

Requisiti generali e specifici

Per poter accedere ai concorsi pubblici bisogna possedere i seguenti requisiti:

  • età minima 18 anni massima 55 anni
  • cittadinanza Italiana o di uno degli stati membri dell’U.E. o di permesso di soggiorno
  • licenza media o equivalenti per i cittadini non italiani
  • godimento dei diritti civili e politici
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi militari di leva
  • non essere stati in precedenza licenziati da società del gruppo AMGA, di non essere stati oggetto di risoluzione di rapporto di collaborazione con società del gruppo AMGA per colpa del candidato, non intrattenere rapporti professionali con altre società che già lavorano per AmgaSport. Qualora fossero in corso rapporti di lavoro subordinato con altre Società operanti nell’ambito delle attività di Amga sport queste dovranno essere cessate immediatamente
  • assenza di condanne penali, e/o di stato di interdizione e/o di provvedimenti di prevenzione o di sicurezza
  • non essere destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente, insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, primo comma lettera d) del D.P.R. 3/1957
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato
  • idoneità fisica al ruolo da ricoprire

Manutentori di Impianti Tecnologici

  • Almeno 24 mesi di documentata esperienza nella conduzione degli impianti tecnologici in piscine complesse con particolare attenzione alla rilevazione e registrazione dei dati di processo con controllo e taratura degli strumenti
  • Gestione delle variabili di processo e preparazione degli impianti ai cambi stagionali
  • Conoscenza della materia relativa all’igiene negli impianti natatori e delle leggi che regolano l’intera materia, capacità di individuare i punti critici dei processi, intervenendo anche con provvedimenti tampone in caso di emergenza
  • Esecuzione di interventi di manutenzione di base relativamente ad impianti ed attrezzature e in generale su tutta la struttura degli impianti interessati

Addetti agli Ingressi

  • 24 mesi di documentata esperienza nel campo della gestione degli ingressi e operazioni complementari

Come candidarsi

Coloro che sono interessati a candidarsi per i concorsi pubblici di AMGA Sport, dovranno inviare la DOMANDA DI PARTECIPAZIONE entro le ore 12:00 del 23 Maggio 2016, tramite raccomandata o consegna a mano presso la sede della società sita in Via per Busto Arsizio 53 a Legnano, allegando alla domanda la seguente documentazione:

Per tutti

  • Curriculum professionale dettagliato, debitamente sottoscritto, in formato europeo
  • Fotocopia carta d’identità

Inoltre per gli Addetti alla Manutenzione:

  • Attestato di frequenza corso di specializzazione per la conduzione degli impianti tecnologici FIN o
    da parte di organizzazione equivalente

Per ricevere maggiori informazioni leggere il BANDO COMPLETO o visitare la sezione CONCORSI del sito ufficiale di AMGA Sport.

Visita la sezione Concorsi del nostro sito per conoscere altri concorsi disponibili.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento