Concorso pubblico, per esami, per l’assunzione di 2 Istruttori di Vigilanza a Sant’Antonio Abate

2 nuovi posti di lavoro disponibili per Istruttori di Vigilanza da assumere a tempo indeterminato e parziale al 50%

In Campania, grazie all’organizzazione di un concorso pubblico da parte del Comune di Sant’Antonio Abate (NA), sono aperte le selezioni per coprire 2 posti di lavoro come Istruttore di Vigilanza con assunzione a tempo indeterminato e parziale al 50% in Cat. C e posizione economica C1.

Selezioni

Le selezioni del concorso pubblico rivolto ai diplomati prevedono una prova preselettiva, nel caso il numero dei
partecipanti risulti numeroso, e il superamento di tre prove d’esame, due prove scritte e una prova orale, nelle quali saranno trattati i seguenti argomenti:

  • Nozioni di Diritto Costituzionale, di Diritto civile e di Diritto amministrativo
  • Ordinamento degli EE.LL. ed alle competenze della Polizia Locale ed alle disposizioni in materia di sicurezza
  • Elementi di diritto costituzionale ed amministrativo
  • Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Locale 7.3.1986 n. 65
  • Nozioni di diritto penale e di procedura penale con particolare riguardo alle funzioni e all’organizzazione della polizia giudiziaria
  • Nozioni inerenti al testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e al relativo regolamento
  • Norme sull’immigrazione
  • Leggi e regolamenti di attuazione in materia di disciplina di circolazione stradale e norme complementari
  • Infortunistica stradale
  • Regolamenti comunali e ordinanze
  • Norme in materia di vigilanza sull’attività edilizia ed urbanistica
  • Disciplina del commercio in sede fissa, su aree pubbliche e sui pubblici esercizi
  • Sistema sanzionatorio per la violazione di norme statali, regionali e regolamenti comunali in materie attinenti alle funzioni di Polizia Locale
  • Codice penale, con particolare riferimento ai reati contro la P.A.
  • Norme in materia di procedimento amministrativo, di diritto d’accesso ai documenti amministrativi e di riservatezza
  • Normativa in materia di trasparenza e anticorruzione
  • Disciplina dei contratti nella Pubblica Amministrazione

Requisiti necessari

Per poter partecipare al concorso, i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o altre categorie previste dal bando
  • Iscrizione nelle liste elettorali, o per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, il godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o di provenienza
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Età non inferiore ad anni 18 e non superiore superiore agli anni 35 alla data di scadenza del bando
  • Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale oggetto di selezione
  • Non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale (L. 13.12.1999 n. 475) o condanne o provvedimenti di cui alla L. 97/2001 che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione
  • Conoscenza di una lingua straniera comunitaria (inglese o francese o spagnolo o tedesco)
  • Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego preso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127 co. 1 lett. d del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. n.3 del 10/1/57
  • Non essere stato interdetto o sottoposto a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni
  • Essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo
  • Titolo di studio: diploma di scuola secondaria di secondo grado, di durata quinquennale conseguito mediante esame di maturità
  • Non sono ammessi al concorso coloro che sono stati espulsi dalle Forze Armate, dai Corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici, che hanno riportato condanne a pene detentive per delitto non colposo o sono stati soggetti a misure di prevenzione, che hanno rilasciato la dichiarazione di cui alla Legge 15.12.1972 n. 772

Inoltre, per essere ammessi al concorso per l’accesso dall’esterno alle varie qualifiche della Polizia Municipale, bisognerà possedere i seguenti requisiti specifici:

  • Idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di Polizia Municipale
  • Trovarsi nelle condizioni soggettive previste dall’art. 5 – secondo comma, della legge
    65/1986
  • Essere titolari di patente di guida non speciale per motocicli secondo lo schema
    seguente:
  • Cat. A2 , se l’età posseduta è tra i 18 e i 20 anni compiuti
  • Cat. A, se l’età posseduta è di almeno 20 anni e non più di 24 anni e
    l’interessato è stato titolare della patente cat. A2 per almeno 2 anni
  • Cat. A se l’interessato ha compiuto 24 anni

Candidatura

Tutti gli interessati al concorso pubblico per Istruttore di Vigilanza presso il Comune di Sant’Antonio Abate (NA), possono candidarsi entro il 7 Settembre 2017 compilando e inviando la domanda di partecipazione in una delle seguenti modalità:

  • A mezzo raccomandata con avviso di ricevimento
  • Via mail da casella personale di posta elettronica certificata all’indirizzo PEC protocollo.comunesantantonioabate@pec.it
  • Direttamente a mano durante le ore d’ufficio presso l’ufficio protocollo

Bisognerà inoltre allegare alla domanda i seguenti documenti:

  • Copia dei documento di riconoscimento in corso di validità
  • Copia ricevuta di versamento della tassa di concorso del valore di € 10,00

Per conoscere tutti i dettagli relativi al concorso è possibile consultare il bando.

Visita la sezione Concorsi del nostro sito per conoscere altri concorsi disponibili.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento