Corso di formazione gratuito per Addetto Paghe e Contributi a Torino

Il corso di Manager Srl mira a fornire le basi per la gestione di aspetti fondamentali delle paghe dei dipendenti e contributi

Manager Srl, ente di formazione con sede a Torino e a Milano che mette a disposizione servizi di formazione per aiutare chi desidera inserirsi nel mondo del lavoro o migliorare il proprio profilo acquisendo nuove competenze nel proprio settore occupazionale, ha organizzato un corso di formazione per addetti paghe e contributi a Torino, rivolto a tutti coloro che sono disoccupati e desiderano lavorare in CAF o studi nella gestione di contributi e paghe. Il corso di formazione è completamente gratuito perchè è finanziato da Forma. Temp ed è promosso dall’ente Synergie Italia.

Corso per addetti paghe e contributi

L’obiettivo del corso di formazione è quello di fornire ai partecipanti le basi per la gestione di aspetti fondamentali delle paghe dei dipendenti e contributi, mettendo in pratica le normative vigenti attraverso lo svolgimento di continue esercitazioni, e di fornire l’acquisizione di nozioni sulla sicurezza dei lavoratori secondo il d.lgs 81/2008 e sui diritti dei lavoratori interinali secondo la l.276/2003.

Le lezioni del percorso formativo si svolgeranno dal 23 novembre al 22 dicembre 2016 a Torino presso la sede di Manager Srl Corso Turati 11/C, in un totale di 160 ore, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Destinatari

Possono partecipare al corso formativo i seguenti destinatari richiesti:

  • Disoccupati
  • Stranieri e studenti maggiorenni interessati a lavorare nel settore come impiegati in studi amministrativi o CAF
  • Persone in mobilità

Come iscriversi

Coloro che desiderano iscriversi al corso di formazione gratuito per addetti paghe e contributi a Torino, possono consultare la PAGINA DEDICATA dell’ente formativo Manager Srl, dove è possibile conoscere tutti i dettagli.

Visita la sezione Formazione del nostro sito per conoscere altri corsi di formazione disponibili.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento