Iscrizioni aperte al corso di formazione gratuito per Wedding Planner

La società Work Solution srl apre corso di formazione per disoccupati e inoccupati che vogliono lavorare professionalmente nel settore

Aprono le iscrizioni per una nuova interessante opportunità di formazione in Campania: Work Solution srl, società di formazione residente a Caserta, è alla ricerca di nuove figure interessate alla partecipazione al corso di formazione di Wedding Planner, organizzato con la collaborazione dell’Agenzia per il lavoro Articolo 1, completamente gratuito in quanto è finanziato dal fondo Forma.Temp, infatti non è richiesto nessun contributo e nessun acquisto di materiale per partecipare.

Corso di formazione per Wedding Planner

Il corso formativo è rivolto a tutti i disoccupati o inoccupati che vogliono affacciarsi alla professione di Wedding Planner e capirne il vero significato, per poi proporsi come professionista nel settore con la possibilità di intraprendere un’attività lavorativa.

Nello specifico la figura professionale del Wedding Planner si occupa di pianificare e amministrare il matrimonio di una coppia insieme alla coppia, e aiuta ad essa a curare tutti gli aspetti relativi all’intera organizzazione del proprio matrimonio.

Per tutti i corsisti che raggiungeranno il 70% delle ore di presenza sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Iscrizione

Il corso è in programmazione per il 2018 ma al momento non si conoscere ancora la data di inizio definitiva del corso con i relativi orari, ma è possibile seguire la pagina dedicata agli annunci dei percorsi formativi per future comunicazioni.

Coloro che desiderano partecipare al corso di formazione gratuito di Wedding Planner a Caserta possono iscriversi inviando il proprio Curriculum Vitae aggiornato all’indirizzo formazione@worksolution.it o di contattando lo 0823 1682275, da cui è anche possibile conoscere maggiori informazioni relative al corso.

Visita la sezione Formazione del nostro sito per conoscere altri corsi di formazione disponibili.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento