Nuove opportunità di lavoro per 10 infermieri presso una casa di cura per anziani in Belgio

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

La casa di riposo Veilige Have cerca 5 infermieri professionisti e 5 infermieri geriatrici

Nel settore sanitario arrivano nuove opportunità di lavoro per tutti coloro che desiderano intraprendere un’esperienza lavorativa all’estero: Veilige Have, casa di riposo che si prende cura degli anziani, offre nuovi 10 posti di lavoro rivolti a 5 infermieri professionisti da assumere presso la sede di Aalter, a nord est del Belgio, e 5 infermieri geriatrici da inserire invece a Koksijde, cittadina situata nella provincia fiamminga delle Fiandre Occidentali.

Offerte di lavoro Veilige Have

Le 10 figure, da occupare presso la casa di cura, verranno assunte con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, con lo scopo di lavorare all’interno di un team multidisciplinare composto da infermieri laureati, assistenti e fisioterapisti, che si occuperà di circa 12 / 15 clienti. Le nuove occupazioni prevederanno inoltre una buona retribuzione che parte da circa 2.200 € fino a 3.100 € al mese per gli infermieri professionisti, invece una retribuzione che parte da 2.200 € senza un tetto massimo per gli infermieri geriatrici.

Requisiti richiesti

Per potersi candidare alle offerte di lavoro in Belgio, bisognerà possedere i seguenti requisiti:

  • Avere una buona conoscenza della lingua inglese con un livello pari al B2 del QCER
  • Possedere la patente B

Candidatura

Coloro che desiderano lavorare come infermieri presso la casa di riposo Veilige Have in Belgio, possono candidarsi entro il 31 maggio 2017 inviando il proprio Curriculum Vitae e una lettera di presentazione all’indirizzo email eures@afolmet.it. Per conoscere tutti i dettagli è possibile leggere l’annuncio pubblicato sul sito ufficiale di Eures.

Visita la sezione Lavorare All’Estero del nostro sito per conoscere altre offerte disponibili sui lavori all’estero.

Autore dell'articolo: Elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *